domenica 28 febbraio 2010

Il bipolarismo non è malattia mentale

Il disturbo bipolare non è, in senso medico, una malattia, così come non lo è essere zoppi o miopi o down o avere la pressione bassa o alta. Ognuna di queste condizioni ha a che fare con la salute in modi totalmente diversi, nessuna di queste condizioni, però, è considerata dalla scienza medica come una malattia, come, invece, il morbillo o l'influenza o la peste o l'AIDS o la schizofrenia. La persona affetta dal disturbo bipolare non è "malata mentale", per quanto vogliamo chiamarla volgarmente matta o pazza, se proprio ci fa piacere... Dovremmo, però, evitare di essere offensivi, evitare quello che viene chiamato stigma sociale.

6 commenti:

otto ha detto...

I disturbi bipolari chiamati anche psicosi maniaco-depressiva o con l'acronimo in inglese BSD (bipolar spectrum disorder) sono un insieme di quadri clinici delineati e stabiliti dal DSM; in particolare si tratta di disturbi dell'umore caratterizzati dallo sviluppo di almeno un episodio maniacale o misto (commistione di sintomi eccitativi e depressivi) intercorso in un periodo qualsiasi della vita del paziente. Nel loro insieme sono considerati come una delle più grandi malattie debilitanti al mondo.[1]

L'ho tratto da qua:

http://it.wikipedia.org/wiki/Psicosi_maniaco-depressiva

maxmex ha detto...

Otto,
ti invito a leggere il seguente opuscolo, che, come puoi vedere è del Ministero della Salute. Se addirittura in un periodo come quello attuale di clima da controriforma rispetto alla legge Basaglia si ha l'accortezza e l'accuratezza di distinguere, in un opuscolo del Ministero, tra i concetti di "malattia" e di "disturbo" forse significa qualcosa. Leggi anche cosa si dice riguardo chi è affetto da schizofrenia, ben più grave e ben più chiara come malattia mentale (e sicuramente per questo meglio trattabile!) rispetto al disturbo bipolare (che se è "malattia" è lo è di certo in una forma molto più subdola). Se anche lo schizofrenico va trattato come chiunque altro a maggior ragione il bipolare:

http://www.salute.gov.it/servizio/documenti/opuscolo_stigma.pdf

Per quanto mi riguarda non ho difficoltà a chiamare malattia il bipolarismo, come fa Wikipedia, a patto che per malattia si intenda qualsiasi situazione di sofferenza, che sia compresa tra le maggiori cause debilitanti al mondo o meno.

Anonimo ha detto...

sto preparando un articolo sulla colite cronica in cui sostengo che non è una malattia.
luigi

8 ha detto...

In questo opuscolo che citi non si parla di Bipolarismo ma solo di schizzofrenia.

maxmex ha detto...

Luigi,
se vorrai lo pubblicherò volentieri.

8,
l'opuscolo è sullo stigma e non sul bipolarismo ed il matto per antonomasia è lo schizofrenico.

Anonimo ha detto...

vada per l'articolo sulla colite cronica.
l.